Ottimizzazione
Testo

Errore 8 – Blogging Business

Lesson 8 Chapter 8

Il blog è un altro strumento che aiuta moltissimo l’eCommerce a posizionarsi sui motori di ricerca, ma ha anche altre funzionalità come quella di veicolare la newsletter, facilitare il social share ecc...

Con un buon piano editoriale il blog aiuta non solo a posizionarsi bene, ma anche a promuovere traffico di qualità, cioè verso le persone target adatte all’acquisto dei nostri prodotti. Inoltre, ci aiuta a generare lead e a informare i potenziali clienti sui nostri prodotti e i loro benefici.

Ma procediamo con ordine.

Tra i numerosi strumenti di uso efficace dei motori di ricerca a tua disposizione (ottimizzazione), è redigere un blog (blogging), uno dei modi più semplici ed efficaci per potenziare il tuo sito eCommerce.

Il blogging è diventato una pratica online comunemente usata e produttiva.

Quanto importante lo illustrano queste recenti statistiche:

Il 61% dei consumatori online effettua acquisti in base alle raccomandazioni di un blog.

Il 60% dei consumatori si sente più connesso a un'azienda dopo aver letto articoli e contenuti unici sul suo sito.

Il 47% degli acquirenti ha visionato da tre a cinque pezzi di contenuto prima di interagire con un marchio (brand).

Il 51% dei lettori di blog acquista online.

Sia che sia tu a scrivere i contenuti o che tu ti avvalga dell’opera di un blogger/ghostwriter, il blog è essenziale per la visibilità online del tuo sito e per la crescita del tuo negozio.

Ecco i motivi principali per cui il blog è vitale per il tuo eCommerce:

1. Il blog migliora il tuo posizionamento su Google

In realtà, ciò che aumenta il tuo posizionamento su Google consiste nell’ alimentare sito con contenuti ottimizzati per la SEO, ma una volta che le pagine sono state scritte, per posizionarsi sui motori di ricerca è opportuno coinvolgere il tuo pubblico, fornendo informazioni utili sul tuo settore merceologico (e non solo sui tuoi prodotti/servizi), attraverso un blog curato.

Come ogni contenuto scritto per il web, assicurati che il tuo blog sia ottimizzato per i motori di ricerca. Deve contenere i seguenti elementi per soddisfare gli standard di Google:

Parole chiave pertinenti, meta description, meta tag e intestazioni

Brevi paragrafi, composti da due o quattro frasi, combinati con elenchi puntati ed elenchi numerati

Link e backlink (link che provengono da altri siti web)

Il contenuto, il traffico e i lead generati dal blog possono essere utilizzati come dati da sfruttare nella tua strategia di marketing.

2. Il blog ti accredita come esperto nel tuo settore

I blog contengono informazioni approfondite per lettori, clienti, partner, colleghi... Quindi, non limitarti a scrivere contenuti con regolarità (questo è importante) ma assicurati di avere qualcosa da scrivere su ciò che può essere davvero prezioso, fresco e formulato in un modo unico.

Mentre il contenuto è la caratteristica più importante del tuo blog e, se sei tu stesso a scrivere, hai l'opportunità di perfezionare il tuo stile e il tuo tone of voice dei post, in modo da renderli facilmente riconoscibili e differenziarti da blog con argomenti simili.

3. Non esaurirai mai gli argomenti da trattare nel tuo blog

Un vero esperto di settore pubblica notizie, novità e curiosità perché è sempre aggiornato. Questo vuol dire che, qualunque sia il settore merceologico in cui operi, non dovrai mai preoccuparti di trovare nuove idee per il tuo blog. Ci sono sempre notizie da condividere e occasioni per mettere in evidenza i prodotti/servizi che vendi.

All’inizio potrà sembrarti difficile, ma col passare del tempo vedrai che le fonti di ispirazioni saranno infinite. Da ciò che ti succede ogni giorno alla lettura di una notizia su internet o sulle riviste di settore.

L’importante è avere una programmazione flessibile. Devi iniziare con un “piano editoriale” che definisca a grandi linee gli argomenti da trattare in base a eventuali stagionalità e per mantenere un equilibrio tra contenuti puramente informativi, promozionali, curiosità stabilendo anche il timing.

A proposito di tempi, aggiornare costantemente è decisivo nella cura di un blog. Non esistono cadenze prestabilite, alcuni negozi pubblicano un articolo al mese, altri uno o due a settimana. L’importante è che la cadenza sia regolare così che l’utente percepisca che il tuo non è uno dei tanti blog iniziati e abbandonati nel giro di pochi mesi ma una realtà fresca, aggiornata e costantemente seguita dalla tua azienda. Questo fa la differenza nel trasmettere sia il valore del tuo brand che quello dei tuoi prodotti.

4. Puoi invitare guest blogger

Le persone sono “aggredite” da pubblicità in tv , così come sul web e sui giornali. E questa invasione incide sulla credibilità.

Non deve sorprendere che il 92% dei consumatori riponga la propria fiducia nelle raccomandazioni di amici, familiari e nel passaparola che sul marketing tradizionale.

Invitare blogger ospiti (guest blogger) è un ottimo modo per ottenere punti di vista unici sui temi attuali discussi nella tua attività, oltre che un'opportunità per ottenere contenuti di valore.

Se inviti un guest blogger a contribuire alla tua pagina web, prova a trovare qualcuno che sia noto nel tuo settore. Nel mondo dell'eCommerce, gli influencer sono persone che hanno contribuito a cambiamenti significativi nel proprio settore o hanno lanciato delle tendenze. Un influencer può anche essere qualcuno che ha raggiunto un livello di successo senza precedenti, alzando così il livello di credibilità per tutto il settore.

La pubblicità, così come l’abbiamo sempre conosciuta, non funziona più; si tratta di un discorso più ampio che coinvolge tanti fattori, sia dal punto di vista del marketing, sia delle nuove tecnologie.

 E’ è finita l’era del testimonial nello spot televisivo. Oggi non vende lo spot, quanto il contenuto.

Cerca allora di stabilire una relazione con validi blogger influencer perché potrebbero avere un grande impatto sul successo del tuo blog, citando o sostenendo il tuo marchio attraverso i social media.

5. Il blog coinvolge i tuoi clienti e crea engagement

Ecco alcuni validi motivi per cui mantenere un blog attivo è vantaggioso per le attività di eCommerce (non lo scrivi sempre così):

Un blog coinvolge il tuo pubblico e promuovere la fedeltà al brand

Quando gli utenti leggono di nuovi prodotti tramite il tuo blog è probabile che facciano clic per saperne di più

È probabile che i lettori navighino anche su altre pagine del tuo sito, specialmente se fornisci backlink

Blog curati e che promuovono interazioni e commenti fanno sentire i lettori parte di una “comunità esclusiva”.

Il blog consente alle aziende di raccontare storie che aiutano a convertire i visitatori in clienti.

Se un post sul blog diventa virale potrebbe aumentare drasticamente le visite al sito e la tua brand awareness (notorietà della marca).

Il blog non è solo la casa dei tuoi articoli; può essere infatti sfruttato come “base” per l’invio di newsletter e social share.

Insomma, i contenuti pubblicati sul blog possono essere sfruttati per alimentari iversi canali dove raggiungere persone nuove e quelle che già ti conosco. Possono essere utilizzati anche in altre azioni di marketing online come l’invio di comunicazioni alle liste degli iscritti e in ambito di social media marketing.

La tua capacità di attrarre e coinvolgere i clienti è una delle risorse aziendali eCommerce più preziose e un blog ben curato, attraverso un flusso costante di contenuti coerenti, di qualità e accattivanti, è uno dei mezzi migliori per riuscirci.

Indipendentemente dal tipo di attività eCommerce in cui operi, il blog dovrebbe essere un elemento fondamentale della tua strategia di marketing.

Avere un blog stimolante e coinvolgente, può fare molto per aumentare la presenza online del tuo e-shop.

Leave a comment

Comment as a guest:

Name * E-Mail *
Website
Pen